mercoledì 3 settembre 2014

Shatter Me di Tahereh Mafi

“All I ever wanted was to reach out and touch another human being not just with my hands but with my heart.” 
"Tutto ciò che ho sempre voluto, è riuscire a toccare un essere umano ma non solo con le mie mani, con il mio cuore"




Shatter me è il primo libro della serie distopica scritta da Tahereh Mafi. Accompagnata dai consigli di altre innumerevoli blogger ho letto questo libro, o meglio ho divorato questo libro (finito in tre giorni, solo perché avevo altri impegni altrimenti non mi sarei mai staccata dalle pagine). 

Il romanzo è ambientato in un territorio Americano non definito proiettato in un lontano futuro. L'opera dell'uomo ha del tutto rovinato il pianeta: non esistono stagioni, gli animali sono quasi tutti estinti, non sempre si riesce a mettere qualcosa sotto i denti. Il nuovo governo ha l'obiettivo di ricominciare tutto da capo, eliminare tutte le tracce del passato, partendo da zero. Eliminare tutta la letteratura e inventare una nuova lingua. Nel frattempo la gente comune è sempre più insoddisfatta e pentita di aver sperato nel cambiamento sostenendo il nuovo governo, ma ormai è troppo tardi.   
Chiusa in un istituto psichiatrico da tre anni, Juliette cerca di non impazzire. Per tutta la sua vita ha lottato contro i pregiudizi delle persone che la reputano un mostro, un essere pericoloso, inumana. Persino i suoi genitori l'hanno allontanata e rilegata alla solitudine più assoluta. Prima di entrare nell'istituto, non poteva condurre una vita normale. Tutti stavano il più lontano possibile da lei, non volevano nemmeno sfiorarla, avevano paura di lei.  
Solo attraverso il tatto infatti, Juliette è in grado di infliggere un dolore allucinante, riesce a risucchiare l'energia vitale dalle persone provocando infine la morte. Per tutto il tempo di reclusione è stata sola, malnutrita, senza contatti né con l'esterno né con altre persone ma la sua solitudine sta finendo. Un ragazzo dai meravigliosi occhi blu viene recluso nella sua stessa cella e da qui la storia prende una bella piega, più avventurosa, più sentimentale, più...
Non svelo altro.
Leggetelo.

I personaggi sono tutti interessanti: Juliette è la protagonista non solo del libro ma anche della vita degli altri personaggi. Insomma, è il perno attorno al quale gira tutto il libro. Juliette ha sempre pensato che il suo tocco mortale fosse una disgrazia ma non tutti la pensano come lei. La storia d'amore che nasce all'interno del libro è allo stesso tempo tenera e affamata, molto coinvolgente. Immedesimarsi in Juliette, nonostante sia un mondo totalmente diverso, in condizioni diverse, è molto facile. Tutti i suoi pensieri sono scritti nero su bianco. Il mistero invece si posa sui personaggi che gravitano attorno a lei, che non sono mai del tutto comprensibili.
La desolazione che trapela dalle descrizioni dell'ambiente che circonda i personaggi è agghiacciante. Il quadro è molto chiaro, l'uomo ha sfruttato il pianeta a tal punto che adesso non è rimasto nulla, si è auto-annientato. 

Sappiate che, come sempre, ho fatto in modo di scrivere il meno possibile della trama per incuriosirvi senza farvi immaginare cosa succeda, in realtà è un po' più complessa. 
Le figure maschili presenti nel libro sono piuttosto affascinanti (ehm ehm ci siamo intesi...). 
Ho letto il libro in lingua inglese, semplice e scorrevole. Non ho avuto nessun problema. 

Avete già letto Shatter Me? Vi ha appassionato?
Le copertine di questa serie mi piacciono tantissimo, voi cosa ne pensate?
A presto!


Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...