venerdì 29 agosto 2014

Some Quiet Place di Kelsey Sutton

"I can’t feel sadness, anger, or fear. I can’t feel anything. I've grown talented at pretending"
***
"Non sento tristezza, rabbia o paura. Non posso sentire niente. Ormai sono diventata brava a fingere."



Buongiorno lettori! Ho un po' di recensioni in arretrato da scrivere, una tra queste è Some Quiet Place di Kelsey Sutton. Mi è stato consigliato questo libro tramite la Reading Challenge del blog "She was in wonderland" a cui sto partecipando. Si tratta di leggere libri in lingua originale e condividere le proprie esperienze, le proprie difficoltà e impressioni. Se la cosa vi interessa trovate il banner nel box a sinistra. 

Tornando al punto... all'inizio questo libro non mi aveva molto presa, non ero per nulla entusiasta e stavo per lasciarlo lì. L'inglese è molto descrittivo e quindi un po' più difficile rispetto alle mie solite letture. Alla fine ho deciso di tenere duro, cercare le parole che non conoscevo e andare avanti. Il libro mi è piaciuto tantissimo e adesso vi racconto di cosa parla.

Elizabeth è una ragazza diversa, non percepisce nessuna emozione. La madre e il padre la ripudiano, non la riconoscono come propria figlia. Il fratello cerca di essere gentile ma nel profondo, neanche lui si sente legato alla sorella. Cresce in questa famiglia come un'estranea, come corpo utile nel lavoro nei campi annessi alla casa e nella fattoria. Lei stessa non capisce il perché di questa sua condizione: pur non sentendo sulla propria pelle le emozioni, le può vedere, sotto forma di persone, spiriti che la gente comune non può vedere. Il signor Paura, personificato in un ragazzo a dir poco etereo e affascinante, è interessato a Elizabeth, non è abituato all'indifferenza di altri in sua presenza e diventerà un personaggio sempre più importante nella sua vita, nel corso del libro. 
Il nulla che la ragazza sente dentro se stessa inizia a farsi indietro quando un compagno di classe, diversamente a tutti gli altri, si fa avanti per conoscerla.
da quel momento in avanti nulla sarà più come prima...

Come ho già detto, ho letto questo libro in inglese ma non penso sia uscito in Italia. Ed è un vero peccato perché il libro mi è piaciuto un sacco. La storia ha tutti gli ingredienti giusti per essere avvincente: ci sono una pseudo-storia d'amore e una pseudo-amicizia che vuole essere qualcosa di più, mean girls a scuola (che noi tutti abbiamo dovuto affrontare), un pizzico di azione e qualche battuta. Il tutto unito all'originalità delle emozioni personificate ed il gioco è fatto.

PS: non c'è mai stata una paura così intrigante-chi ha letto il libro confermi queste impressioni.

Non posso che consigliarvi questo libro. Se non siete molto ferrati in inglese tenetevi di fianco il dizionario o google translate e via ;)

Buona lettura!

Altri post che possono interessarti...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...